Rettifica Industriale

filler image



LBS1

Il principio di filtrazione è di tipo meccanico, il liquido da filtrare deve forzatamente passare attraverso cartucce filtranti che a seconda della necessità hanno un grado di filtrazione di 5-10-15-20-25 Micron. Le diverse tipologie di elementi filtranti possono inoltre essere variate e/o modulate in base alle esigenze e specifiche richieste per arrivare fino ad una filtrazione a cascata con trattamento a carboni attivi.

Caratteristiche tecniche:

· Portata in filtrazione :100 lit/min.
· Cilindro,contenitore di cartucce filtranti,in acciaio Inox AISI 304 completo di valvole e componentistica idraulica.
· Cartucce filtranti da 5/10/20 microns.
· Anello di tenuta in Viton.
· Pompa autoadescante orizzontale a girante aperta.
· Manometro analogico per il controllo della portata in filtrazione e intasamento cartucce filtranti.
· Interruttore elettrico ON/OFF oppure quadro elettrico speciale( a richiesta).
· Gruppo carrellato per lo spostamento della macchina sulle diverse unità operative.
· Temporizzatore cicli di funzionamento (a richiesta).
· Pressostato segnalazione intasamento cartucce(a richiesta).

filler image



LBS2

Il principio di filtrazione è di tipo meccanico, il liquido da filtrare deve forzatamente passare attraverso cartucce filtranti che a seconda della necessità hanno un grado di filtrazione di 5-10-15-20-25 Micron. Le diverse tipologie di elementi filtranti possono inoltre essere variate e/o modulate in base alle esigenze e specifiche richieste per arrivare fino ad una filtrazione a cascata con trattamento a carboni attivi.

Caratteristiche tecniche:

· Portata in filtrazione :100 lit/min.
· Cilindro,contenitore di cartucce filtranti,in acciaio Inox AISI 304 completo di valvole e componentistica idraulica.
· Cartucce filtranti da 5/10/20 microns.
· Anello di tenuta in Viton.
· Pompa autoadescante orizzontale a girante aperta.
· Manometro analogico per il controllo della portata in filtrazione e intasamento cartucce filtranti.
· Interruttore elettrico ON/OFF oppure quadro elettrico speciale( a richiesta).
· Gruppo carrellato per lo spostamento della macchina sulle diverse unità operative.
· Temporizzatore cicli di funzionamento (a richiesta).
· Pressostato segnalazione intasamento cartucce(a richiesta).

filler image



LBS-K4-RC

Sistema per il riciclaggio dell’emulsione nato per recuperare e reciclare l’emulsione accumulata all’interno dei cassoni esterni x il contenimento dei trucioli metallici.

Vantaggi:

· Abbattimento dello smaltimento fino al 90%.

· Risparmio sull’acquisto dei lubrorefrigeranti.

· Impatto ambientale”0”

· Impianto compatto,efficiente,affidabile.

· Filtrazione a 5 micron.

· Disoleazione al 90%

· Impianto brevettato

filler image



LBS4

Il principio di filtrazione è di tipo meccanico, il liquido da filtrare deve forzatamente passare attraverso cartucce filtranti che a seconda della necessità hanno un grado di filtrazione di 5-10-15-20-25 Micron. Le diverse tipologie di elementi filtranti possono inoltre essere variate e/o modulate in base alle esigenze e specifiche richieste per arrivare fino ad una filtrazione a cascata con trattamento a carboni attivi.

Caratteristiche tecniche:

· Portata in filtrazione :100 lit/min.
· Cilindro,contenitore di cartucce filtranti,in acciaio Inox AISI 304 completo di valvole e componentistica idraulica.
· Cartucce filtranti da 5/10/20 microns.
· Anello di tenuta in Viton.
· Pompa autoadescante orizzontale a girante aperta.
· Manometro analogico per il controllo della portata in filtrazione e intasamento cartucce filtranti.
· Interruttore elettrico ON/OFF oppure quadro elettrico speciale( a richiesta).
· Gruppo carrellato per lo spostamento della macchina sulle diverse unità operative.
· Temporizzatore cicli di funzionamento (a richiesta).
· Pressostato segnalazione intasamento cartucce(a richiesta).

filler image



LBS-K3

Il sistema mobile di riciclaggio combinato LBS-K3 consiste in un’apparecchiatura composta da una cisternetta (IBC) con capienza da 1000 Lt, facilmente trasportabile, che funge da vasca di accumulo e processo, una pompa ed un bulbo filtrante LBS1. Il tutto realizzato in modo da garantire semplicità dell’uso e prestazioni ottimali con costi ridotti. Un unico impianto esegue 3 tipologie di operazioni differenti:

1. Aspirazione del fluido dalla vasca dell’impianto alla vasca di processo del LBS-K3.

2. Filtrazione (grado e tipologia in base alle esigenze), rigenerazione a circuito chiuso attraverso il cilindro filtrante in acciaio Inox del fluido in precedenza aspirato.

3. Svuotamento del fluido trattato e rigenerato dalla vasca di processo del LBS-K3 alla vasca dell’impianto.

Caratteristiche tecniche:

· Portata in filtrazione :100 lit/min.
· Cilindro,contenitore di cartucce filtranti,in acciaio Inox AISI 304 completo di valvole e componentistica idraulica.
· Cartucce filtranti da 5/10/20 microns.
· Anello di tenuta in Viton.
· Pompa autoadescante orizzontale a girante aperta.
· Manometro analogico per il controllo della portata in filtrazione e intasamento cartucce filtranti.
· Interruttore elettrico ON/OFF oppure quadro elettrico speciale( a richiesta).
· Gruppo carrellato per lo spostamento della macchina sulle diverse unità operative.
· Temporizzatore cicli di funzionamento (a richiesta).
· Pressostato segnalazione intasamento cartucce(a richiesta).

filler image



LBS-K4


Il sistema mobile di riciclaggio combinato LSB-K4 consiste in un’apparecchiatura carrellata con vasca di accumulo e/o processo facilmente trasportabile, una pompa di processo, un sistema di filtrazione ed un convertitore di fasi. Il tutto realizzato in modo da garantire semplicità dell’uso e prestazioni ottimali. Un unico impianto esegue, grazie al convertitore di fasi integrato, 4 tipologie di operazioni differenti:

1. Aspirazione del fluido dalla vasca dell’impianto alla vasca di processo del LBS-K4.

2. Filtrazione (grado e tipologia in base alle esigenze) e rigenerazione a circuito chiuso, attraverso il cilindro filtrante in acciaio Inox, del fluido in precedenza aspirato.

3. Svuotamento del fluido trattato e rigenerato dalla vasca di processo del LBS-K4 alla vasca dell’impianto.

4. Filtrazione e rigenerazione in by pass a bordo vasca (grazie ad un disoleatore, opzionale, è possibile sfruttare il fenomeno di decantazione).

Caratteristiche tecniche:

· Portata in filtrazione :100 lit/min.
· Cilindro,contenitore di cartucce filtranti,in acciaio Inox AISI 304 completo di valvole e componentistica idraulica.
· Cartucce filtranti da 5/10/20 microns.
· Anello di tenuta in Viton.
· Pompa autoadescante orizzontale a girante aperta.
· Manometro analogico per il controllo della portata in filtrazione e intasamento cartucce filtranti.
· Interruttore elettrico ON/OFF oppure quadro elettrico speciale( a richiesta).
· Gruppo carrellato per lo spostamento della macchina sulle diverse unità operative.
· Temporizzatore cicli di funzionamento (a richiesta).
· Pressostato segnalazione intasamento cartucce(a richiesta).

filler image



LBS-K5


Per aumentare la durata dell’emulsione e quindi diminuire le quantità di smaltimento, sono di estrema importanza i seguenti punti. Microorganismi sono la causa di odori sgradevoli,trasformazioni dell’emulsione fino alla sua distruzione.Le conseguenze sono una sostituzione precoce,quantità e costi di smaltimento alti.

·Depositi residui, terreno fertile per i microorganismi!:

I microorganismi trovano il loro nutrimento in sedimentazioni (depositi) nei serbatoi dell’emulsione. In corrispondenza ad un’offerta sufficiente di nutrimento,possono vivere in grandi quantità e riprodursi continuamente. Sostanze inquinanti estranee derivanti dagli utenti della macchina come cibi, caffè,mozziconi di sigaretta ecc. che giungono nell’emulsione offrono un terreno fertile per gli spiacevoli microorganismi. Queste sostanze inquinanti estranee negli anni passati potevano essere ridotte mediante un’istruzione specifica degli operatori.

·Olii estranei, terreno fertile per i microorganismi!:

Olii idraulici, olii delle guide del bancale, ma anche residui derivanti da pezzi lubrificati-ingrassati giungono nell’emulsione.Le sostanze inquinanti esistenti nel serbatoio dell’emulsione sopra nominate provocano quanto segue:Batteri anaerobici necessitano per vivere terreni fertili e ossigeno. Se esiste un sufficiente terreno fertile i batteri si riproducono in breve tempo. Utilizzano l’ossigeno presente nell’emulsione.Se gli olii estranei impediscono il rifornimento di ossigeno dall’esterno, i batteri utilizzano il restante ossigeno presente nell’emulsione. Il tempo necessario per questa riduzione dipende dalla quantità (=numero dei germi) dei batteri anaerobici. Con un alto numero di germi batterici il tempo per la riduzione dell’ossigeno è breve. Dopo questo stadio lo spazio vitale dei batteri anaerobici viene ridotto a causa della mancanza di ossigeno, e muoiono. I batteri aerobici che si trovano e sono continuamente presenti nei depositi in quantità ridotte si riproducono in breve tempo. Queste specie trovano il loro elisir di lunga vita nelle emulsioni povere di ossigeno. Essi causano gli odori sgradevoli, per esempio il lunedì mattina quando le macchine sono rimaste ferme uno o due giorni. Alte quantità di germi batterici originano l’odore marcio dell’acqua specie quando la macchina è rimasta inattiva durante la notte, l’odore subentra dopo qualche ora. Quando la macchina viene avviata, la rimessa in circolo dell’emulsione causa il rifornimento di ossigeno. I batteri aerobici muoiono, poichè possono vivere solo in condizioni prive di ossigeno. Dopo 1-2 ore l’odore sgradevole è svanito. Adesso però vivono ancora i batteri anaerobici, e il ciclo comincia nuovamente. Ilprocesso diventa sempre più breve con quantità maggiori di germi batterici. La conclusione logica è il rimedio attraverso la cura ela rimozione del terreno fertile.






Registrati per visualizzare i video delle macchine e richiedere informazioni tecniche.

Contatti

Lubroservice Water Technology S.R.L.
Via Libero Grassi 6/A-Corte Tegge 42025 Cavriago(RE)
P.IVA 02653140356

Email: info@lubroservice.com
Tel: +39 0522 946181
Fax: +39 0522 941844